Benessere aziendale

Percorsi flessibili e personalizzati: come cambia il welfare aziendale

Il benessere aziendale passa sempre di più dalla condivisione dei piani aziendali con i dipendenti e dalla creazione di soluzioni personalizzate per il singolo lavoratore

 

Il benessere aziendale passa sempre di più dalla condivisione dei piani aziendali con i dipendenti e dalla creazione di soluzioni personalizzate per il singolo lavoratore. E’ questo il trend che emerge dalle rilevazioni 2022 di Top Employer Italia 2022. Il 65% delle aziende certificate coinvolge direttamente i propri dipendenti nella progettazione di pratiche e politiche di welfare flessibili e inclusive, mentre quasi una su due (47%) offre servizi e pratiche di benessere aziendale personalizzate. Impossibile, poi, non segnalare come il 79% delle aziende abbia intrapreso iniziative volte a sensibilizzare i dipendenti sul tema del benessere emotivo e il 63% proponga corsi di meditazione o mindfulness, un trend in netta crescita (+18%) rispetto alle rilevazioni del 2021.

 

In questo contesto, si inserisce anche l’attenzione crescente che viene posta al pieno rispetto del work-life balance dei lavoratori, al loro diritto alla disconnessione e alla necessità di pause all’interno dell’orario di lavoro. A contribuire in questo senso, sempre più spesso, sono proprio i singoli dipendenti, che vengono invitati a delineare i confini necessari per tutelare il proprio salute fisica e psicologica. Una pratica fondamentale per le aziende, che devono muoversi preventivamente per evitare il proliferare di situazioni critiche.

 

Di pari passo si nota una attenzione sempre maggiore ai valori etici delle singole imprese. Il 71% delle aziende certificate Top Employer Italia richiede ai propri dipendenti input riguardo ai codici etici, un dato in crescita del 16% rispetto al 2021. In primo piano troviamo i temi di diversità e inclusione, che negli anni stanno assumendo un ruolo sempre più importante e declinazioni in costante aumento. I temi sensibili, una volta legati quasi esclusivamente a età e genere, ora comprendono anche argomenti come disabilità, visibile o invisibile e identità di genere. A questo proposito, il 66% dei Top Employers ha già implementato pratiche che prevedono il coinvolgimento dei dipendenti nella creazione di una cultura di Diversità e Inclusione.

 

Scarica il progetto del corso per Welfare Specialist 2022 di Tuttowelfare.info

About the Author /

redazione@mediainteractive.it