Vittoria_welfare.jpg

Il welfare di risultato è una Vittoria

Vittoria Assicurazioni ha siglato il nuovo Contratto integrativo aziendale: tra le novità la possibilità di convertire il premio produttività in flexible benefit. Il welfare diventa così lo strumento per fidelizzare i dipendenti storici e attrarre nuovi talenti.

 

Oltre 500 dipendenti e una rete agenti di quasi 5mila persone. Vittoria Assicurazioni, compagnia assicurativa indipendente nata a Milano nel 1921, è da sempre attenta alla soddisfazione e fidelizzazione dei propri dipendenti. E si inserisce in questa direzione l’accordo sul nuovo Contratto integrativo aziendale che, tra le novità, permette ai dipendenti di convertire il premio produttività in flexible benefit.

 

“Una volta entrate nel nostro mondo, le persone si trovano bene e raramente ci lasciano”, racconta a Tuttowelfare.info il Direttore del Personale Stefano Zanetto. Che prosegue: “Per esempio abbiamo da poco premiato una trentina di dipendenti con un’anzianità di servizio di 20 e 35 anni”.

 

Assicurare un futuro solido ai dipendenti

 

Da una survey aziendale condotta dal personale di Vittoria Assicurazioni si è riscontrato nei dipendenti il bisogno di stabilità economica in un futuro così incerto e maggiori tutele in ambito sanitario. Ecco perché l’accordo firmato dalla compagnia con i Rappresentanti sindacali aziendali garantisce ai dipendenti (e alle loro famiglie) maggiori benefici in termini di welfare aziendale, previdenza integrativa e assistenza sanitaria.

 

Come ‘richiesto’ dai dipendenti, il nuovo accordo include, infatti, l’ampliamento dei piani di assistenza sanitaria, con l’aumento dei massimali e l’inclusione di accertamenti diagnostici e una maggiore attenzione alla previdenza integrativa.

 

Su quest’ultimo punto, l’investimento di Vittoria Assicurazioni supera il 6% della retribuzione dei dipendenti, posizionandosi fra i più alti livelli nel suo settore: un’ulteriore conferma di quanto l’azienda voglia ringraziare i suoi dipendenti e garantirgli un futuro solido.

 

Ma non è tutto. Un aspetto saliente del nuovo accordo è l’introduzione della possibilità di trasformare tutto – o parte – del premio di risultato in flexible benefit, tramite una piattaforma online. “Un’idea nata dalla volontà di offrire ai dipendenti diverse opportunità di scelta”, spiega Zanetto. “Un dipendente può così decidere, in base alle proprie esigenze, di utilizzare il premio per effettuare visite specialistiche, per acquistare libri scolastici, per viaggiare o per fare molto altro”.

 

Per realizzare il progetto la compagnia ha creato un team dedicato, composto da figure legali, amministrative, di sviluppo e formazione interne all’azienda, nonché da consulenti esterni, esperti in flexible benefit.

 

Fondamentale per implementare in azienda gli strumenti di welfare è stato però il dialogo con i sindacati sia nell’attenzione alle diversità delle esigenze dei dipendenti sia per avvicinarli alla concezione di un nuovo sistema di gratificazione.

 

“Il rapporto con i rappresentanti dei lavoratori è positivo: entrambi mettiamo al centro le risorse aziendali e, per quanto riguarda la negoziazione per il rinnovo dell’accordo, avevamo tutti l’intenzione di chiudere velocemente la trattativa per non lasciare scoperti i dipendenti”, prosegue il Direttore del Personale. “Il lavoro più importante è stato quello di formare – e informare – i lavoratori sull’utilizzo dei flexible benefit”.

 

Il ritorno dei benefici per l’azienda

 

Ma Vittoria Assicurazioni ha voluto andare oltre per garantire il massimo benessere delle sue persone, affiancando ai servizi per la sanità e la previdenza, altre iniziative utili per creare maggiore empowerment.

 

“Abbiamo un’incredibile varietà di competenze e questo richiede di creare un forte spirito di squadra. Per favorire quindi la nascita di rapporti interpersonali, organizziamo momenti di aggregazione come manifestazioni sportive, visite culturali, cene e aperitivi cui partecipano, oltre i dipendenti, anche gli agenti e le loro famiglie. Un momento di condivisione e divertimento, per migliorare la qualità della vita sul posto di lavoro”.

 

D’altra parte è da quasi 100 anni che nella vision di Vittoria Assicurazioni c’è l’interesse verso i propri dipendenti. Questo ha condotto alla scelta di introdurre benefit a favore delle persone, con la diretta conseguenza di generare benefici anche per l’azienda stessa.

 

L’attenzione verso le proprie risorse si traduce, infatti, in fidelizzazione del personale storico, ma anche nel coinvolgimento e nell’attrazione di nuovi talenti. “È chiaro che chi è con noi da 15 anni conosce già i vantaggi di lavorare in Vittoria Assicurazioni. L’introduzione di nuovi strumenti welfare, oltre ad aumentare le tipologie di benefit di chi è con noi da anni, è volta ad attirare e trattenere i giovani. Ragazzi che, oltre a percorsi di carriera e sviluppo professionale, oggi più che mai hanno bisogno di stimoli e di avere un work-life balance positivo. Bisogna tener conto di queste loro esigenze e lavorare costantemente per potergliele offrire”.

About the Author /

francesca.albergo@tuttowelfare.it